Marzio Andreucci - Madonna con Bambino

“Le mie donne sono geishe, guerriere ,madri, sono donne libere nel ruolo che rivestono, nel rapportarsi con la vita che vivono pienamente e con ironia.

Occhi che non sono sguardi, ma stati d’animo e ammiccano di disperazione o di felicità, labbra,vestite di un sorriso irresistibile e contagioso; inquietudini, ansie, sentimenti e stati d’animo contraddittori, che esplicitano attraverso l’espressioni dei volti e le intense vibrazioni dei colori e del movimento.

L’uso di supporti che recano il segno dell’uomo come ante di finestre, sponde di letti racchiudono segreti. E’ la nostra memoria .

Quando non bastano i supporti uso delle stoffe: abiti smessi che ritrovano la loro giusta collocazione, un riciclo di vita.

(Oriella Francini)” .

 Tecnica mista carboncino e olio / 55 x 47 /
 Pagina Artista  / cinzia.andreucci@alice.it
  /