PAGINA DELL'ARTISTA MARIUCCIA STRETTI

-clicca per ingrandire
 
Vento sul mare  
   
   
Mariuccia Stretti, nata a Tellaro nel 1955, ha studiato al Liceo Artistico di Carrara: successivamente ha frequentato l’Accademia di Belle Arti, sempre a Carrara, presso la quale si è diplomata nel 1977. Terminati gli studi artistici, ha lavorato nel mondo del design e della grafica pubblicitaria: i fattori creativi, stilistici, estetici e professionali hanno contaminato la sua pittura e hanno guidato la sua ricerca espressiva intensa e continua. Adopera varie tecniche, dipingendo su carta, seta, tela, ama stilizzare l’immagine, cercando di offrirne l’emblema, rendendo le immagini stilistiche di immeditata lettura,  pittrice contemporanea che pensa e guarda al futuro. Dal 1978 al 1986 frequenta scuole e corsi di specializzazione artistica, restauro, serigrafia, calcografia, fotografia, batik su seta. Dal 1971 al 1987 partecipa a concorsi e mostre d’ arte, temporanee e permanenti , fra cui numerose esposizioni collettive e personali di pittura in Italia e all’ Estero. Nel 1987 si trasferisce a Milano, dove vive e lavora, svolge incarichi di decorazione e design presso privati, e inizia la sua collaborazione con la Galleria Artecultura di Milano, ha partecipato a numerose iniziative di carattere artistico - culturale, con possibilità di confronto libero, senza influenza di quanto avviene nell’arte contemporanea. I frequenti viaggi all’estero, principalmente nei paesi del Sud America e Asia, hanno inciso nella sua pittura, hanno arricchito la sua fantasia emotiva e visiva, hanno arricchito i suoi colori di una luce più intensa e viva.

Recentemente  ha   esposto   alla  Fiera  Art Expo presso lo JAVITS CONVENTION CENTER DI NEW  YORK .

 


TESTI CRITICI: MARTUCCI  DOTT  TEODOSIO ARTECULTURA MILANO

.. nello spettacolo delle vele con le loro forme variopinte, luminose, osserva un sensibile omaggio alla vita, al mare, ai loro fascinosi ed imprevedibili paesaggi. La sua cultura visiva riesce a contemperare il rigore del metodo compositivo con l’energia inventiva dell’ideazione. La sua pittura è anche “disciplina”, piena coscienza della potenzialità e della direttiva verso cui orientare il mezzo tecnico. Il mito “romantico” dell’ispirazione è lontano dalla sua personalità che con concretezza e determinazione, affinata dalla sistematica costanza  al  lavoro, rende il  gioco marino delle vele realtà nuova, pura coreografia della memoria. La Stretti ha ormai una sua spiccata personalità artistica  che nella pittura ha definito un preciso linguaggio. A  questo risultato è pervenuta con il suo impegno, con il confronto libero, senza pregiudiziali con quanto avviene nell’arte contemporanea. I suoi dipinti manifestano una chiara leggibilità visiva oltre  che una   limpidezza di struttura. Se si vuole, il suo percorso creativo raggiunge un’acuta sensibilità “popolare” proprio  per il  senso di una figurazione moderna, non legata alla tradizione Accademica, ma capace di porsi a suo agio nell’immediata comunicatività dell’epoca odierna. Ne’ celebralismo o pura irrazionalità: l’opera della  Stretti si pone in una sua alta e mediata articolazione in cui il dato della realtà viene modellato in una libera e coerente trasposizione metaforica. In un infinito ed emotivo respiro di forma e colore. Elemento essenziale delle sue composizioni è l’incisività del segno che modella con determinazione plastica le figure, ponendo in rilievo lo spessore dei contorni, sempre vigorosi e robusti.

L’ attività artistica prosegue, numerosi i premi e le recensioni della critica, esposizioni in rassegne, fiere, biennali, numerose le esposizioni collettive e personali di pittura in Italia e all’Estero.

 

ARTICOLI

Dall’antica chiesetta di San Giorgio FINO A Milano e alle torri di New York

 

“LERICI – Da Lerici a Milano e New York. E’ nata a Lerici la pittrice Mariuccia Stretti ma la vita l’ha portata a vivere a Milano e girare il mondo, sino a giungere a New York con le sue mostre di quadri. A Milano ha portato con sè i colori, i profumi, le immagini del suo paese e ha incantato i galleristi con le sue pitture originalissime che adoperano tecniche diverse e si esprimono su materie diverse carta, tela, seta, ma che hanno come tema portante quasi sempre il mare di Lerici con tante vele al vento, i gabbiani, il sole, con le casette di Tellaro e l’antica chiesetta di San Giorgio, simboli di un modo diverso di vivere. E attraverso queste immagini di colore ( il nero, il rosso, il rosa, il blu, il cenerino, l’azzurro) la Stretti ha fatto conoscere e amare la Liguria e il suo mare a Milano a tante persone che seguono l’incanto dei suoi quadri, che manifestano una chiara leggibilità visiva, oltre che una limpidezza di struttura sono venute a Tellaro per conoscere la magia di questo piccolo borgo. E’ possibile vedere i dipinti di Mariuccia Stretti ogni sera a Tellaro, dalle ore 21.30 alle 24.  A quell’ora la sua casa, in piazzetta Figoli si illumina e si apre per i villeggianti che possono visitare, insieme alla mostra, prevista sino al  24  agosto,  una  delle  case più caratteristiche

della vecchia Tellaro.”

Articolo apparso su La Nazione La Spezia – 2003

Esposizione Bottega di Pittura di Mariuccia Stretti   “Mostra Permanente”