Mirella Raganato  ( RAMI ) - Cenere 10
 

 

Guardo i miei ulivi trasformarsi in giganti di pietra, sento il loro dolore, il lacerante sforzo della resurrezione. Sento il loro grido silenzioso e guardo le loro braccia vissute innalzarsi verso un cielo sempre più alto, più distante. Tocco le loro ferite e tento di arginare la fuoriuscita della linfa vitale, nera come la pece. Cerco tra foglie bruciate una pennellata di verde per non smettere di sperare, di credere nella loro rinascita. Cerco un nido e non lo trovo più. Assaporo con la mente l’antico oro dei poveri. Piango e sono impotente. Assisto al fallimento umano. Li abbraccio ma è un abbraccio freddo. Ormai, mutilati, chiedono il silenzio, ci chiedono di espiare. Si concedono inermi al fuoco e colorano di grigio il mondo.

Mirella Raganato – RAMI

26-03-2020

 

 Cenere d'ulivo su base di legno di ulivo  - 40 x 13 / 2020
 Pagina Artista  /
mirella.raganato@yahoo.com
http://mirellaraganato.webartgallery.it 347 3335572