PAGINA DELL'ARTISTA PATRIZIA OSSANI

-clicca per ingrandire
 
Vivaio "LA VALLETTA" - Brisighella (RA)  
   
   

Patrizia Ossani nasce a Faenza dove vive e lavora. Ne- gli anni ‘80 frequenta il corso quadriennale alla scuola “T. Minardi” oltre che ai corsi serali di batik e di incisione.

Concretizza la propria vocazione artistica prediligendo la tecnica del batik, che ha amato fin da subito.

La realtà che lei intende comunicare è aperta e chiara, facile da leggere; in modo che il rapporto fra lei e chi guarda i suoi quadri è senza schermi e senza veli.

La tecnica del batik crea dei craclès, dovuti al frammentarsi della cera sulla seta. Questi craclès sono come le tracce che lasciano le gioie e i dolori nella psiche.

Questi segni sono il fascino del batik, l’anima del batik.

L’artista si esprime anche con altre tecniche: l’acquarello, l’incisione ed esegue da sempre anche ritratti in estemporanea ottenendo buoni risultati.

Per esprimersi ha scelto il figurativo, ma le tematiche trattate nei suoi quadri sono molto varie: dal paesaggio, agli animali, alle figure umane, alle nature morte.

Ossani P. ha partecipato a diversi concorsi nazionali ed internazionali, ad estemporanee a collettive e a personali in Emilia Romagna. A Sanremo ha ricevuto due premi importanti in concorsi d’Arte internazionali.

Ha fatto parte di alcune associazioni di artisti nel faentino e nei dintorni.

Quest’artista intende l’arte come inno alla bellezza e quindi crede nella citazione del Papa: “la bellezza salverà il mondo”.

 


CURRICULUM ARTISTICO

Dal 1981 al 1984 frequenta la Scuola d’Arte e Mestieri “T. Minardi” di Faenza, ottenendo il relativo diploma;

Ne suddetto periodo frequenta per la durata di 3 anni il corso di batik e il corso di incisione;

Dal 1985 al 1982 partecipa a collettive tenutesi a Bologna, Brisighella, Faenza e Riolo Terme;

Nel 1983: Personale alla Galleria d’Arte di Corso Mazzini a Riolo Terme;

Nel 1995: Personale “I colori della seta” a Solarolo;

Dal 1994 in poi partecipa a diverse rassegne d’arte a Lido di Classe;

Dal 1997 in poi partecipa a diversi concorsi internazionali d’arte, ottenendo riconoscimenti e premi in ambito locale, ad esempio: Cesena, Forlì, Rimini, Riolo Terme;

Nel 1999 entra a far parte dell’Associazione culturale di Bagnacavallo “Arte e dintorni”;

Sempre nel 1999 si classifica al 7° posto al Festival Internazionale di Pittura Contemporanea di Sanremo;

Nel 2000: collettiva con l’Associazione “Amici delle Arti” di Riolo Terme alla Sala Forum di Faenza;

Nel 2001 vince il 1° premio al concorso artistico “L’inedito Anziano” in Modigliana;

Nel 2003: collettiva intitolata “24 Artiste Romagnole” alla Sala Forum di Faenza;

Nel 2004 si classifica al 4° posto al Festival Internazionale di Pittura Contemporanea a Sanremo e al 10° posto al Concorso d’Arte Sacra, sempre a Sanremo;

Nel 2005 entra a far parte del Circolo degli “Amici dell’Arte” di Imola; sempre quest’anno espone con una Personale alla Sala di Porta Montanara di Imola ed ad un’altra Personale alla Sala Mostre del Fontanone di Faenza;

Nel 2006: collettive varie nei dintorni di Faenza;

Nel 2007: collettiva “Al Chiodo” nel Centro d’Arte la Cartiera a Faenza;

Nel 2008 continuano le collettive varie a Bagnacavallo, Imola, Casola Valsenio, Forlì e così pure varie estemporanee nelle zone limitrofe;

Nel 2009: Personale “Colori e Forme” presso la Residenza per anziani “Il Fontanone a Faenza;

Nel 2010: Personale alla Loggetta Lippi a Bagno di Romagna;

Nel 2011: Personale “Batik e non...” presso la Residenza per anziani “Il Fontanone” a Faenza, e collettiva con pittori cubani a Ravenna;

Nel 2012: Personale nella Sala “Nemesio Orsatti” a Pontelagoscuro di Ferrara;

Nel 2013 entra a far parte dell’Associazione Acquerellisti Faentini con cui partecipa a diverse manifestazioni ed iniziative;

Nel 2014 partecipa anche ad Arte Fiera Contemporanea a Forlì. Poi ad una collettiva ad Imola ed all’estemporanea a Tebano;

Nel 2015: collettive ad Imola, Faenza e Marradi. Organizza e partecipa all’estemporanea al Carnè a Brisighella; svolge la mansione di insegnante ad un corso di Batik per l’Associazione Acquerellisti Faentini;

Nel 2016 espone in una mostra intitolata “Doppio al Femminile in Arte” ad Imola ed a settembre partecipa alla mostra “Arte e Natura” a Castelbolognese; anche quest’anno organizza l’estemporanea al Carnè a Brisighella. Partecipa anche alla collettiva dalla Muky a Faenza e in due collettive nell’imolese;

A gennaio 2017 ha termine la sua Personale alla Residenza Camerini di Castelbolognese, iniziata il 18 dicembre 2016.