PAGINA DELL'ARTISTA FLAVIO PALERMO

-clicca per ingrandire

.. e adesso ?

Croce

 

Inopportuno inadeguato

Bambina che guarda 

 

Fragilita'

c'è qualcuno...?

 

...futuro...?

 

 44 anni di Trento, architetto


DISORDINEORDINATO

Mi interessa il concetto di disordine ordinato, mi piace osservare le interpretazione  individuali, che in fondo tutti noi diamo dentro il palcoscenico della vita.

Il disordine è una condizione emotiva che allude a tutto ciò che è fuori controllo,..le sensazioni...'sentire'.., tensioni talmente poco controllabili che è più facile sopprimere che calmare.

L'ordine è la condizione opposta, è il controllo di se stessi, il rispetto delle regole,..del giusto fare così.

La vita spesso si genera da questo intimo conflitto e si manifesta come puro equilibrismo..così sospesa.. “tra l'ordine che posso e il disordine che sento”..

La mia arte, se si può chiamare così, racconta questo conflitto; spesso in maniera implicita, dentro campiture di colore, pennellate veloci, senza alcuna grazia, linee imperfette, spazi che si dilatano, pertugi ed orizzonti, senza chiavi di lettura, senza immagini nascoste, senza motivo, senza tema, senza titolo, solo la presunzione di esprimere qualcosa di indefinito nel succedere casuale della vita.

Alcuni quadri invece raccontano il conflitto in maniera esplicita.

Per chi crede, la morte è il mezzo..la fede il fine; per chi non crede la morte è la fine..stop. La morte è un concetto assolutamente disordinato, tipo orizzonte degli eventi...oltrepassato il quale, tutto è totalmente fuori controllo. La fede invece, mette ordine..rassicura e controlla.

Dicotomia di significati come di linguaggi; mi piace contrapporre la figura al colore, due linguaggi  diversi ma complementari; la figura è qualcosa di reale, è un istantanea immediatamente riconoscibile, fatta di linee e forme ordinate; il colore invece è qualcosa di astratto, è lo specchio della figura, in cui tutto è rarefatto, intimo e di fatto..disordinato.

Quindi ordine e disordine, puntuali e ossessivi, un po' come venire e partire..nascere e morire.. prima e dopo.

In mezzo..semplicemente la vita..disordinatamenteordinata.

 

Flavio Palermo

curriculum: primo premio al concorso: Art&immagine Città di Trento 2012, in occasione delle feste Vigiliane